In Carinzia sapore di Natale

La Carinzia un territorio ricco di spunti per ogni tipo di viaggiatore

©Franz Gerdl / KW

Voglia di vivere in Carinzia, il posto più bello dove passare l’inverno

Anche se il meteo continua a regalarci belle e piene giornate di sole, sappiamo benissimo che tutto questo non durerà a lungo e l’inverno, quello vero, non tarderà a farsi sentire. Quindi meglio cominciare a pianificare le nostre vacanze invernali, ma non in un posto caldo come starete sicuramente immaginando, ma in un posto dove l’inverno la fa da padrone. Uno dei posti che sicuramente infonde una straordinaria voglia di vivere e che risulta essere il posto più bello dove passare l’inverno, è la Carinzia.

La Carinzia è il più meridionale dei nove stati dell’Austria. Consiste principalmente di un bacino all’interno delle Alpi, nel quale le Alpi Carniche delimitano il confine meridionale con l’Italia e la Slovenia.

Suggestive atmosfere prenatalizie

Perché non cominciare ad assaporare l’atmosfera natalizia immergendovi nei mercatini di questa parte di territorio austriaco? Per la domenica dell’Avvento, lasciatevi coccolare da un’atmosfera che riscalda davvero il cuore: la prima neve bianchissima che riflette le mille luci natalizie che addobbano le rive dei laghi con mercatini e tanto altro. Nell’aria si percepiscono profumi d’incenso, mele al forno e biscotti appena sfornati. Nelle bancarelle e nelle casette di legno addobbate con gusto invece, gli artigiani presentano il proprio lavoro tradizionale, frutto di una sapienza tramandata di generazione in generazione, in un tempo che sembra fermarsi per sciogliere il ricordo della quotidianità. Godetevi questa atmosfera passeggiando senza fretta e assaggiando tutte queste squisite specialità che al solo profumo mettono l’acquolina in bocca. Approfittatene anche per comprare qualche regalino per amici e parenti, e godetevi in sottofondo le suggestive melodie dei canti e delle musiche.

“Cose da fare” per un inverno ricco d’esperienze

Tante le idee per trascorrere il tempo in Carinzia, davvero ricca di spunti per ogni tipo di viaggiatore

©Franz Gerdl / KW

Principianti, sciatori fuori allenamento, esperti e campioni… tutti gli amanti dello sci da discesa, in Carinzia trovano ciò che cercano. La diversità del divertimento è garantita da 30 zone sciistiche in Carinzia e nel Tirolo orientale, con oltre 800 chilometri di piste ben innevate e ben curate. Tutto a disposizione con una sola tessera: il “TopSkiPass”. Novità per l’inverno il Nockberge-Trail, un trekking sci alpinistico che collega cinque zone sciistiche: Katschberg, Innerkrems, Turrach, Falkert e Bad Kleinkirchheim/St. Oswald. L’itinerario è adatto anche per sciatori alpinisti tranquilli che hanno esperienza e sono ben allenati, ma che preferiscono evitare impegnativi passaggi alpinistici.

Chi invece preferisce i pattini allo sci, trova nei laghi ghiacciati la sua pista ideale dove, pattinatori, giocatori di hockey e di curling su ghiaccio trovano il loro campo di allenamento. Chi invece ama le escursioni, non può non andare alla scoperta dei “Momenti magici”, 12 favolosi programmi di esperienze nella natura, condotti da guide esperte.

Questi tour, oltre a garantire la sicurezza nell’ambiente e a raccontare storie e curiosità sulla regione e i suoi abitanti, offrono un ventaglio di servizi davvero ampio e ricco tra cui anche trasporti, gastronomia e attrezzatura supplementare. La scelta è davvero ampia, e spazia dalle escursioni all’alba a quelle per osservare gli animali selvatici oppure ai viaggi alla scoperta del vino invernale.

Oltre ai programmi per gruppi, le guide Natur Aktiv naturalmente sono disponibili anche per escursioni ed esperienze individuali.

In Carinzia, anche quando scende il sole le attività non terminano, per esempio alcune piste da sci sono aperte anche dopo il tramonto (come a Bad Kleinkirchheim e a Nassfeld/Pramollo) oppure, potrete provare l’esperienza di una escursione di sci alpinismo con lampada frontale sul Dreiländereck.

Diverse località inoltre, propongono escursioni con le ciaspole al chiarore della luna piena (ad esempio sul monte Dobratsch) o divertenti discese notturne in slittino (per esempio al Katschberg, sulla Turrach e a Innerkrems).

Benessere e gusto. Tra sapori tipici e Wellness

Dalle piste alle terme è il motto dell’area di sport invernali di Bad Kleinkirchheim. Dall’ambiente sauna nei bagni Thermal Römerbad in pochi passi si arriva subito sulle piste da sci. Dopo la completa ristrutturazione, anche le Terme St. Kathrein a Bad Kleinkirchheim sono state riaperte al pubblico. A disposizione degli ospiti: 1200 metri quadrati di area balneare, scivolo lungo 86 metri, zona sauna in stile romano e centro terapia.

Anche le rnten Therme di Villach sono ricche di fascino: l’area divertimenti con fantastici scivoli o il nuoto della sirena sono molto apprezzati soprattutto dai bambini. Perché poi non godersi l’atmosfera romantica di un bagno al chiarore della luna? Eh si, anche questo è possibile.

Lungo le piste da sci poi, diversi rifugi invitano a fare soste ristoratrici; E poi si sa, l’attività fisica mette appetito ed è poi difficile resistere ai sapori della cucina di montagna. Molti di questi rifugi viziano il palato degli ospiti con specialità tipiche del luogo. Ingredienti freschi di produzione locale, antiche tradizioni culinarie e moderne interpretazioni si fondono in un insieme di gusti e sapori raffinato. Anche il vino ha il suo perché, il sidro (Most) e l’acquavite di frutta (Schnaps) poi, in Carinzia sono spesso fatti in casa e il loro gusto è eccezionale. Fra le specialità da provare assolutamente ci sono i tortelloni carinziani (rntner Käsnudel), il pesce degli allevatori locali come la trota carinziana (rntner Laxn) o il salmerino (Saibling), il Ritschert (sostanziosa zuppa di carne, orzo e fagioli), le specialità a base di selvaggina della zona, lo speck della Gailtal, il Reindling (focaccia dolce) e l’acquavite al pino cembro.

Un Avvento romantico immersi nella natura della Carinzia

Dove? All’Hotel Bleibergerhof

Situato nel situato nel paese di Bad Bleiberg, l’Hotel, ai piedi del monte Dobratschp, propone il pacchetto per le coppie, che comprende 2 notti in pensione 3/4 , con snack pomeridiano, una gustosa sorpresa all’arrivo, 2 ore di private Spa, con bagno turco e sauna privata, vasca idromassaggio per due, spazio relax per riposare e ingresso alla zona benessere ( a partire da 239 euro).

La forza dell’hotel è certamente la grande e accogliente zona benessere, con le sue vasche di acqua termale pura (non diluita). 

Le proprietà dell’acqua termale

L’acqua termale di Bad Bleiberg, scoperta nelle miniere nel 1951, contiene idrogeno-magnesio-carbonato elementi ideali contro l’artrosi e le nevralgie come le malattie reumatiche. La piscina dell’hotel Bleibergerhof è con acqua termale pura al 100%, non allungata, inoltre non mancano: sauna, bagno turco, cabina a raggi infrarossi e il laghetto naturale balneabile, dove nell’ampio prato e giardino ospita anche la “sauna della terra” all’aperto, un percorso emozionale completo per donare relax e rigenerare la propria forma fisica.

L’hotel si avvale della collaborazione con il marchio cosmetico [comfort zone], i cui prodotti di alta qualità vengono utilizzati accanto agli oli a base di erbe creati in hotel.

Thermenhotel Bleibergerhof - Drei Lärchen 150

9530 Bleiberg/Villach - Austria

Tel.: +43 4244 2205

E-Mail: urlaub@bleibergerhof.at

Sito internet: www.bleibergerhof.at

 

Questo e molto altro potrete scoprire visitando questo angolo di terra austriaca a pochi passi dal territorio italiano. Non vi resta allora che aggiungere la Carinzia alla vostra #wishlist delle località invernali da visitare.

Buon Viaggio!

Luca Ferri

Maggiori Info: http://www.carinzia.at
@carinzia
No Comments Yet

Comments are closed