Il lato wild del Monte Bianco

A La Thuile, in Valdigne, Nordovest della Valle d’Aosta, a 1450 metri, per scoprire il lato wild del Monte Bianco

Una delizia per tutti gli sportivi, in particolare per gli appassionati delle due ruote. A loro disposizione ci sono 220 km di tracciati e l’offerta di numerosi pacchetti vacanza in questo settore

Percorsi MTB-La Thuile, Valle d’Aosta

La Thuile è facilissima da raggiungere. A pochi chilometri dall’uscita dell’autostrada, è vicina alle grandi città del nord, ma abbastanza lontana da far dimenticare l’afa estiva, l’affollamento e lo stress, grazie ai suoi immensi spazi verdi.

Oggi basta saper andare in bici per divertirsi ovunque: neppure le salite, un tempo scoraggianti, spaventano i ciclisti. Chi è in grado sale in sella a una MTB o a una trekking Bike, mentre chi pensa di non farcela può affittare una e-bike, la grande invenzione del secolo, per arrivare in vetta senza fatica. Una volta lassù, sembra di aver raggiunto il paradiso.

Se fino a poco tempo fa per raggiungere le malghe sperdute nei prati a 2000 metri di altezza, ci volevano due ore di duro cammino, oggi con la e-bike quasi tutti riescono ad arrivarci, compresi nonni e bambini.

A questo punto cosa c’è di più bello che gustare un bel piatto di polenta valdostana accompagnata da formaggi locali, con vista sul Monte Bianco?

I bikers hanno oggi qui a disposizione 220 km di tracciati con vista sul Monte Bianco, adatti a tutti i livelli

Se in inverno è lo sci a far da padrone, in estate le piste tornano alla loro origine: sentieri naturali e vie di montagna, ideali per chi è alla ricerca di percorsi tecnici, sia per chi preferisce trascorrere una divertente giornata in montagna con la famiglia.

Panorama Monte Bianco MTB ©Matteo Cappè

Gli itinerari hanno lunghezze diverse

Il giro Promise, per esempio, comincia dal paese di La Thuile. Ha un percorso di soli 3,8 km, già sufficienti per dare soddisfazione. Si inizia su strada asfaltata , godendo la vista sulle montagne intorno. Si pedala su un ponticello incantevole per raggiungere un sentiero sterrato e tornare alla Thuile nel sottobosco, fresco e ombreggiato.

Una via di mezzo è il percorso di Colle San Carlo, eccellente per scoprire gli angoli più caratteristici della valle. In tutto sono 26 km, con un dislivello di 650m, affrontabile da tutti purchè si usi la e-bike. Si passa nel borghetto di Petosan piccola gemma, affacciata sulle cime granitiche delle Grandes Jorasses, fino ad arrivare all’incantevole laghetto di Arpy, dove un pique nique sul prato intorno allo specchio verde è impareggiabile.

Lago Verney MTB ©Matteo Cappè

Per i veri intenditori, appassionati della MTB e dell’adrenalina, c’è l’ampio Bike Park di la  Thuile, su sentieri naturali, ricavati da camminamenti e mulattiere. Un vero paradiso per chi ama pedalare, un’ampia varietà di terreni, tra rocce, radici e sottoboscco.

Bike park ©Matteo Cappè

Le seggiovie del comprensorio di La Thuile sono attrezzate per il trasporto delle biciclette e permettono ai biker di salire velocemente in quota e accedere al Bike Park e agli itinerari a loro dedicati.

Novità estate 2022: la pista di pump trak

Che sarà mai? Si tratta di una percorso ad anello lungo 188m. realizzato in asfalto, vicino al campo scuola MTB, utile per familiarizzare con la velocità , allenarsi con la tecnica e vincere le paure, magari con l’aiuto di uno dei maestri di La Thuile.

Silvana Rizzi

www.lathuile.it
error: il contenuto è protetto.