Spettacolare Valencia

In Spagna, Valencia è una città ricca di cultura e divertimento adatta a tutti

Se dobbiamo nominare alcune delle città più belle della Spagna sicuramente c’è Barcellona, Madrid ma anche Valencia

Quest’ultima è stata negli ultimi anni una città che per varie ragioni è stata a modo suo riscoperta sotto diversi profili come quello storico – culturale.

Valencia si estende nella zona sud-orientale della Spagna, questo le regala un clima mite con tanti giorni di sole durante tutto l’anno e dà la possibilità ai propri cittadini e visitatori di godersi momenti di relax, assaporare del buon cibo e visitare luoghi culturali.

Insomma, è da considerarsi una città storica ma allo stesso tempo moderna e contemporanea, una destinazione perfetta per ogni tipo di viaggio e viaggiatore. E noi vi sveliamo esattamente il perché…

I 10 motivi per visitare Valencia

Valencia e l’amore per l’arte… per chi ama il mondo artistico questa città ha molto da offrire e da insegnare. Sicuramente nessun turista ne rimarrà deluso

Festival de Las Fallas (Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità)

Il nome Fallas deriva da costruzioni artistiche create attraverso materiali come la cartapesta e il legno e rappresentano figure e creature facente parte della tradizione di Valencia. È un lavoro preso molto a cuore dai diversi artisti e scultori che dedicano anche l’intero anno alla realizzazione di questi “monumenti”.

Il festival dura dal 15 al 19 marzo, questa edizione fonde insieme la tradizione artistica con la trasgressione creativa.

Quest’ anno tra i protagonisti troviamo il duo artistico valenciano Pichiavo, rinomato per fondere l’arte classica decostruita e l’arte urbana che collaborerà con gli artisti falleri Latorre e Sanz nella realizzazione della falla principale: la falla municipal.

Museo dedicato al Santo Graal

Il Santo Graal (antico calice) è custodito nella Cattedrale di Valencia, e vanta un nuovo centro di interpretazione per conoscere e ripercorrere il suo passato: l’Aula Grial.

Quest’ultimo è uno spazio sensoriale dove sperimentare: annusando le spezie, indossando le tuniche dei monaci o gli abiti dei templari e bruciando incenso, mentre si ripercorre la storia del calice utilizzato nell’Ultima Cena.

Buon Compleanno all’IVAM (Instituto Valenciano de Arte Moderno)

Questo museo di arte contemporanea festeggia i suoi 30 anni. Un traguardo importante soprattutto se prendiamo in considerazione che è un punto di riferimento dell’arte spagnola sulla scena internazionale con le sue collezioni di opere moderne e contemporanee.

IVAM celebra il suo trentesimo anniversario con con l’apertura del Pati Obert, un suggestivo giardino di sculture e rassegne come quelle di Léger, Dubuffet, Zineb Sedira, Susana Solano o Paco Roca.

Mangiare a Valencia… Si sa che quando visitiamo un posto nuovo valutiamo non solo le attrazioni artistiche culturali ma anche l’offerta enogastronomica

Un’altra stella Michelin nella città di Valencia

Lo chef Ricard Camarena ha conquistato la sua seconda stella Michelin presso il suo ristorante che si trova in un’antica fabbrica industriale convertita a oggi in un nuovo centro culturale e artistico conosciuto con il nome Bombas Gens.

Quique Dacosta apre il quarto ristorante a Valencia

Quique Dacosta, chef stellato, espande le proprie radici in ambito gastronomico con l’apertura del suo quarto ristorante Llisa Negra. Questo luogo di ristorazione offre una cucina semplice ma basata sulla qualità delle materie prime

In cucina  griglia, braci e il fuoco regala ai propri ospiti un’esperienza di cucina dal vivo.

Eventi culturali, mercati gastronomici e street food market

Un luogo d’incontro e di condivisione ecco cos’è il Palau Alameda, ha una vista sui giardini del Turia e si espande in tre spazi: Àtic, un bar-ristorante con vista panoramica; La Sala, un ambiente destinato a eventi; e Azza, la discoteca che ricorda la New York degli anni ’50 e che combina gastronomia, liquori premium e la miglior musica per ballare tutta la notte.

Oltre a queste aree troviamo altri luoghi culturali interessanti come il Convent Carmen, un vecchio convento che risale al 1607, recuperato e trasformato in uno spazio ricreativo-culturale che ospita concerti, conferenze, mostre e attività per tutte le età.

Per i più golosi, il giardino esterno ospita un mercato gastronomico, oltre che un’area per spettacoli dal vivo e un ampio spazio per godere del massimo relax circondati dalla vegetazione.

Vanno di moda ormai anche in Italia i Street food market, e la città di Valencia non è da meno. Infatti, ospita il Mercado de San Valero alle porte di uno dei quartieri più alla moda: Ruzafa.

Qui potrete trovare 10 stand con offerte molto diverse tra loro, un bar, un’enoteca e una ricca programmazione che include musica dal vivo di tutti gli stili e attività per far divertire i bambini.

Alla scoperta di Valencia… una città storica che offre tanti luoghi interessanti da visitare ma anche una città moderna che dedica spazio ai giovani e ai bambini.

Per i bambini e per chi ama la natura

Un parco in città, Valencia si regala ben 110.826 m2 di aree verdi con il suo nuovo Parco Centrale. Lo si può definire un vero e proprio polmone verde per la città: oltre 90.000 gli arbusti e alberi presenti, aree di socializzazione per cani, aree gioco per bambini, una fontana di 1.000 m2 con un ampio specchio d’acqua e pareti per arrampicata. Uno spazio dove i cittadini possono condividere momenti di relax e di gioia in piccoli attimi di quotidianità.

Rinnovo della Marina de València

Con il 2019 la Marina de València accoglie nuovi punti di attrazione: un nuovo spazio pubblico creato grazie alla ristrutturazione dell’edificio modernista del 1917; la creazione di un nuovo skatepark, che sarà pronto a partire dall’estate del 2019; l’apertura de La Base, un’area dedicata alla cultura, alla creatività e all’innovazione.

È impossibile che passi inosservata perché sulla facciata si trova un murale dell’artista urbana Hyuro, un’enorme tela su cui svariati artisti internazionali dipingeranno storie dai contenuti sociali.

Hotel esclusivi in centro città

Tra gli hotel più eleganti che si trovano nel cuore della città meritano di essere menzionati l’Hotel Marques House e la catena spagnola NH Collection.

Il primo offre camere confortevoli e la possibilità di soggiornare in una delle sue 32 suite, è anche la nuova sede dello storico Café Madrid, una vera istituzione a Valencia dove nel 1959 fu creato il celebre cocktail simbolo della città: l’Agua de Valencia. Il ristorante è sotto la guida dello chef Nacho Romero, che vanta due Soli Repsol per il ristorante Kaymus.

Mentre la catena NH apre a Valencia un quattro stelle a Calle Colón, conosciuto come centro dello shopping. L’hotel offre ben 47 camere in stile britannico, francese o indiano.

Il design è seguito e curato da Lorenzo Castillo. Il ristorante Sonata 32, è sotto la direzione dello chef Carlos Monsonís e cocktail premium elaborati da Diego Cabrera.

Architettura diventa conoscenza

Open House Worldwide: scopriamo i tesori nascosti di Valencia

Un’opportunità per scoprire la città valenciana, visitando luoghi che solitamente non si possono vedere e conoscere… dal 3 al 5 maggio a Valencia si potrà accedere e scoprire gli aspetti più sconosciuti di ben 48 edifici, tra i più emblematici della città con visite guidate gratuite.

L’Open House València sarà corredato da altre attività aperte al pubblico, come mostre, musica da strada, una rassegna cinematografica, esperienze gastronomiche o itinerari in bici. 

Se volete regalarvi un viaggio indimenticabile, la città di Valencia è sicuramente tra le mete da considerare… Buon Viaggio!

Maria Elisa Altese

SOCIAL FB
www.visitvalencia.com
No Comments Yet

Comments are closed