I più bei spazi verdi d’Italia

Grandi Giardini Italiani, l’essenza del Paradiso. Il nuovo volume firmato da Franco Maria Ricci Editore

Per i 25 anni dalla nascita del network Grandi Giardini Italiani esce per l’editore Franco Maria Ricci il volume L’essenza del Paradiso, che celebra i più bei spazi verdi d’Italia 

Villa Lante – Viterbo ©Dario Fusaro

La rinomata casa editrice Franco Maria Ricci, specializzata in edizioni d’arte e letterarie di pregio, celebra il venticinquesimo anniversario della nascita del network Grandi Giardini Italiani con la pubblicazione di un volume che è una piccola opera d’arte per i testi e le immagini da cui è corredato.

Il titolo è Grandi Giardini Italiani. L’essenza del Paradiso ed è stato presentato lo scorso 6 aprile 2022 nel prestigioso palazzo milanese Gallarati Scotti.

Quando 25 anni fa si decise di dar vita all’impresa culturale che fu denominata Grandi Giardini Italiani l’intento, oggi largamente raggiunto, era quello di valorizzare e promuovere i più bei giardini d’Italia perché questi tesori verdi sprigionassero il loro potenziale di bellezza riacquistando un posto centrale nel panorama turistico nazionale.

Questo patrimonio ricchissimo di natura, storia e arte attualmente comprende ben 147 giardini in 14 diverse regioni d’Italia: giardini esotici e nascosti, rinascimentali e barocchi, orti botanici e Sacri Boschi, tutti elegantemente presentati all’interno del volume attraverso suggestive riproduzioni fotografiche e interessanti testi di accompagnamento. Il lettore sarà trasportato in un appassionante viaggio lungo questi meravigliosi angoli di verde che costellano la nostra penisola.

L’itinerario che si intraprende all’interno del libro comincia con un’introduzione scritta dalla fondatrice e Ceo di Grandi Giardini Italiani, Judith Wade. Dalla sua voce veniamo guidati attraverso la lunga storia di un sogno, che dopo tanta fatica e momenti a volte difficili, è finalmente divenuto realtà: creare una rete in cui riunire tutti insieme i proprietari e i curatori dei più bei giardini visitabili in Italia, un network esclusivo dove poter condividere conoscenze ed esperienze al fine di migliorarsi a vicenda e alzare il livello qualitativo dell’intero settore.

Judith Wade non nasconde l’entusiasmo per l’uscita del volume: «Sono molto felice che questo libro veda la stampa in tempo per festeggiare i 25 anni di Grandi Giardini Italiani. È anche un mio modo per ringraziare le persone che ho coinvolto, dai proprietari ai curatori, dai consulenti agli sponsor, dai dipendenti ai collaboratori. […] Questa è la storia fin qui di un’impresa sui generis. È il racconto di un’avventura alla scoperta di persone che condividono la necessità di tramandare alle future generazioni un patrimonio di inestimabile valore, investendo tempo e lavoro. Sono loro che fanno “grande” Grandi Giardini Italiani».

Ad accompagnare il lettore alla scoperta dei più bei spazi verdi della penisola è il saggio della scrittrice e giornalista Delfina Rattazzi. È lei a guidarci nell’incantevole mondo di Grandi Giardini Italiani, dove natura e cultura si uniscono armoniosamente a creare una varietà immensa di luoghi affascinanti, ciascuno con la sua peculiarità e la sua storia.

Alcuni giardini nascono dalla passione scientifica per le piante, che porta a coltivarne in tanti esemplari diversi, come è successo con il magnifico Centro Botanico Moutan, a Vitorchiano, dove sono conservate più di 150.000 piante di oltre 6.000 varietà di peonie cinesi. Un altro esempio di questo tipo è l’Orto Botanico di Palermo, un’istituzione il cui amore per la conoscenza e per la flora l’ha spinta a custodire oltre 12.000 specie in mostra.

Villa Arconati -Bollate ©Dario Fusaro

In certi casi, invece, sembra sia stata la volontà di stupire a guidare la mano dell’architetto paesaggista che ha ideato il meraviglioso angolo di verde. Questo è ciò che pensa chiunque abbia la fortuna di visitare l’Isola Bella, dove da una montagnetta sul Lago Maggiore si erge uno dei più stupefacenti esempi di giardini barocchi italiani.

Passeggiare sui suoi prati significa trovarsi in mezzo a pavoni bianchi, esplosioni colorate di fiori, vasche ricche di ninfee, alberi centenari e altre simili meraviglie della natura.

Quelli appena elencati sono solo alcuni dei fantastici giardini brillantemente raccontati da Delfina Rattazzi nel libro. Inoltrarsi nella lettura è la maniera più veloce per conoscere tesori noti e meno noti della nostra bella Italia, di modo che poi la magia trasmessa dal volume si possa percepire dal vivo assaporando i colori e i profumi dei giardini in tutta la loro conturbante magnificenza.

Un ulteriore motivo di pregio del libro è la presenza di un’antologia curata dalla storica dell’arte Caterina Napoleone. La selezione di testi presentata dalla studiosa vuole far rivivere, attraverso le parole di celebri scrittori, giardini di tutte le epoche, da quelli dell’antichità, ormai perduti, fino a quelli dei giorni nostri. Il lettore viene così condotto in un incredibile percorso letterario che comprende opere e autori famosi o più sconosciuti: dalle lettere di Plinio il Giovane fino all’Encyclopédie di Diderot et D’Alembert e alla Vita delle Api di Maurice Maeterlinck.

Giardini La Mortella -Isola d’Ischia ©Tereshchenko

Grande impatto visivo hanno ovviamente le splendide immagini a tutta pagina che corredano il volume. Sono uno dei suoi punti di forza e rendono davvero merito ai luoghi speciali di cui costituiscono una fedele rappresentazione.

Ammirando gli scorci più belli e le vedute più suggestive dei vari giardini italiani ci si sente come catapultati dentro quel mondo dove il Paradiso non appare più una lontana e irreale utopia, ma la concreta possibilità di vivere in pace con sé stessi e con la natura.

Perché l’essenza del Paradiso risiede nella cura e nell’amore con cui trattiamo l’immenso patrimonio culturale e naturale che ci è stato tramandato. Questa è poi la missione di Grandi Giardini Italiani e il segreto del suo successo da 25 anni a questa parte. E il volume edito da un editore di pregio come Franco Maria Ricci è il giusto coronamento della sua storia di amore per la natura e per l’arte, che si spera continuerà a donare bellezza anche nei prossimi anni a beneficio nostro e delle generazioni future.

Beatrice Maria Beretti

Grandi Giardini Italiani
L’essenza del Paradiso
Introduzione di Judith Wade
Testo di Delfina Rattazzi
Antologia letteraria a cura di Caterina Napoleone
Pagine: 276 - Formato: 28, 5 x 30
Prezzo: 70 euro

FRANCO MARIA RICCI EDITORE
error: il contenuto è protetto.