Voglia di (ri) partire …

Non solo Venezia: la BIT, la Borsa Internazionale del Turismo, espone l’Italia delle novità

La BIT, svoltasi a Milano dal 10 al 12 aprile scorso, ha rivelato un fermento di proposte in tutto il paese. Da nord a sud, dalla Lombardia alla Sicilia, le regioni italiane hanno messo in luce nuovi potenziali turistici

Polignano a Mare, San Vito (Bari) Puglia ©Franco Cappellari

La Puglia invita a viaggiare non solo in estate, alla scoperta di borghi poco conosciuti, come Bovino, parchi naturali verdissimi, come il Guaceto e l’Alta Murgia.

Le Marche, terra di emozioni, sottolineano l’importanza della destagionalizzazione del turismo, mentre la Basilicata invita a non limitarsi ai ben noti Sassi di Matera, ma a esplorare luoghi magici, come le chiese rupestri. 

La tendenza, come ci si poteva aspettare, è quella di un turismo slow, etico e sostenibile, con grande predilezione per i cammini, da quelli spirituali ai naturali, il cicloturismo sempre in primo piano

In questo settore anche la Calabria si è messa in pista. Tra l’Aspromonte, la Sila, il Pollino e le Serre, la ciclovia dei parchi calabresi offre 545 km di autentica scoperta.

Tra gli argomenti più attuali, quello dei borghi antichi abbandonati, portato avanti da Local tourism & Destination Management. Come non farli morire? Nell’incontro si è evidenziato l’importanza del coinvolgimento dei residenti con la creazione delle cooperative di comunità.

Un esempio di successo è San Giovanni, paesino sperduto su una collina, a una manciata di km da Sorano, destinato a morire, se non fosse stato per la passione dei pochi abitanti rimasti. Oggi, si sale lassù a cena per gustare la pappardelle e il cinghiale in umido dell’Osteria Macallè.

Sorano, Toscana

La passione per la vacanza all’aria aperta influenza anche la scelta dell’alloggio

Il massimo del trend ecosostenibile, in questo settore, è il Glamping, cioè la tenda luxury, fino a poco tempo fa riservata ai viaggi in Africa, oggi ricercatissima per vivere nella natura, con un trattamento ad alto livello.

Un esempio? L’Agriturismo Sant’Egle Bike Eco Resort, immerso nella campagna maremmana, a pochissimi chilometri da Sorano, costruito come le vicine gemme, Sovana e Pitigliano, su speroni di tufo.

Sulla cresta dell’onda volteggia la Sicilia: dalla Valle dei Templi, alla Costa del Mito, dal mare di Cefalù alle Madonie con le vette più alte dell’isola, alla Strada degli Scrittori, che unisce mare e cultura, alla terra dei Florio sulla costa ovest, al food, sempre al top, alle isole intorno, dalle Eolie alle Egadi, tutto invita a un viaggio laggiù, tra mare, arte e natura.

Le saline di Marsala sono all’origine dell’innovativo progetto Seawater hotels Medical Spa, che prevede di creare diverse strutture

Al momento c’è un unico nuovissimo albergo quattro stelle, curato nei minimi particolari, dagli arredi alle tre piscine di acqua salata, in mezzo al giardino. Il roof top, al quinto piano, offre una vista spettacolare, soprattutto al tramonto, con le Egadi sullo sfondo. Ci si trova in un luogo magico per rigenerarsi, accarezzati dal sole, dal sale e dalla natura.

La Spa offre trattamenti aggiornatissimi, basati sulle straordinarie proprietà dell’acqua salata pura delle saline marsalesi, ricca di minerali, che per osmosi penetrano nel corpo, stimolando il benessere. Il Seawater hotels organizza visite guidate alle saline, con esperienze emozionali, escursioni in barca alle isole e nei dintorni.

www.seawaterhotels.com

Nella cuore della Valle dei Templi nasce Le Stoai, un nuovo progetto di Antonio Alba, imprenditore, e dell’attrice Simona Frenna, che da giugno ospiterà uno spettacolo teatrale e musicale unico. Un’idea fantastica, dove arte, natura e il nuovo albergo di Antonio, l’Alba Palace Hotel, in un antico palazzo ottocentesco, esaltano il territorio, la cultura e l’ospitalità siciliana.

www.stoai.show

La Toscana, sempre gettonatissima, ha creato l’Atlante di Cammini toscani, per valorizzare in una visione d’insieme l’offerta del turismo lento nella regione.

Gli itinerari, sette in tutto, attraversano 119 comuni. Per entusiasmarsi basta pensare alla ben nota Via Francigena, per proseguire con la via Lauretana toscana, da Siena ai tesori etruschi di Cortona. Non solo, agli Etruschi è dedicata una nuova guida di Cairo Editore.

www.visittuscany.com
Delta del Po

Attivissimo il Veneto. In particolare Rovigo, in pole position con un programma interessante, che comprende bellissime mostre e giri all’aria aperta, alla scoperta di luoghi inediti suggeriti da “Terre fra Adige e Po”, il  marchio d’area nato l’anno scorso.

Gli amanti dei Cammini hanno a disposizione storiche via di pellegrinaggio, come la Romea Strata.

Alla portata di tutti, la proposta bike “Cicloguida Adige-Po”, con visite a borghi e ville. Chi è alla ricerca di esperienze uniche apprezzerà la visite in Valli di pesca private abbinate a speciali escursioni in bici e barca.

www.rovigoconventionbureau.com

Molto interessante la presentazione in BIT di Venice Convention Bureau Network, l’intero sistema congressuale veneto, attivissimo in tutta la regione.

Belluno e le sue Dolomiti, per esempio, offrono ogni tipo di location per un evento perfetto, comprese sale conferenze a 3000m, come sulla Marmolada, con proposte per le attività sportive invernali ed estive, dallo sci alla bicicletta.

www.bellunoconventionbureau.com

Silvana Rizzi

error: il contenuto è protetto.