Estate di svago in Friuli Venezia Giulia

Tante proposte per vacanze ricche di emozioni

Esperienze gourmand in barca, pic-nic nei vigneti, astro e rivertrekking, escursioni in canoa tra i casoni della laguna e stage di cucina per i baby chef: questo e molto altro si potrà vivere nell’estate 2022 del Friuli Venezia Giulia

©Nicola Brollo

Mare Adriatico, Alpi e Dolomiti, vigne e laguna: il Friuli Venezia Giulia ha veramente tutto per poter vivere le diverse tipologie di vacanza, al mare, in montagna, in campagna o in città

Qualunque preferenza uno abbia, verrà soddisfatta, soprattutto perché in ogni luogo è stato allestito fino a ottobre un ricco calendario di escursioni e attività outdoor. Con oltre un migliaio di proposte su tutto il territorio regionale il divertimento è assicurato.

Sea&Taste: mare, cultura e sapori in un’unica vacanza

Il fascino del mare in Friuli Venezia Giulia viene amplificato dalle originali attività che sono state organizzate per l’estate 2022. Eccone alcuni esempi: esperienze gourmet in barca, visite e degustazioni in cantina, aperitivi al tramonto con vista spettacolare sulla laguna.

©Fabrice Gallina

Sea & Taste offre un calendario di eventi davvero ricco e variegato che si estende fino al 30 settembre. Si tratta di oltre un centinaio di attività con partenza da Lignano Sabbiadoro e da Grado. Non solo sarà possibile vivere il mare in una maniera unica e originale, ma si avrà pure l’occasione di scoprire la storia e le tradizioni dell’immediato entroterra.

È previsto ad esempio un intrigante tour per conoscere Aquileia sia di giorno sia durante l’atmosfera romantica delle luci serali. Si può fare una visita guidata a Lignano Sabbiadoro, dove natura e cultura si intrecciano in modo armonioso e sorprendente tra mare, spiaggia, laguna da un lato e l’architettura e i mosaici della città dall’altro. È disponibile anche un’escursione in canoa tra i casoni della laguna o in esplorazione della Grotta Gigante e di Trieste, con una tappa in Carso per un rebechin, la merenda tipicamente triestina proposta da alcuni produttori locali.

Particolarmente suggestiva sarà la scoperta di Grado e della sua laguna nelle ore del tramonto, con la possibilità di gustare i piatti della cucina locale a bordo di una motonave. Da non perdere, infine, il walking tour guidato attraverso i calli e i campielli del centro storico di Marano Lagunare, un borgo marinaro rimasto intatto nel tempo.

Info: www.turismofvg.it/it/mare/sea-taste

Turismo enogastronomico con sottofondo di musica e natura

Il Friuli Venezia Giulia è una regione che vanta molteplici eccellenze agroalimentari, soprattutto in quella che è stata denominata la Strada del Vino e dei Sapori.

Non stupisce quindi che il suo turismo enogastronomico sia particolarmente vivace e prolifico di esperienze entusiasmanti da vivere in famiglia o con gli amici, come Nature Bathing tra i vigneti e pic-nic.

©Fabrice Gallina

Il ricco programma di eventi enogastronomici è stato allestito da PromoTurismoFVG, in collaborazione con il territorio e gli aderenti alla Strada del Vino e dei Sapori.

Art&Taste propone una serie di appuntamenti imperdibili per chi ama assaporare un buon calice di vino o un gustoso piatto della tradizione ascoltando della musica gradevole. Che sia classica, pop, rock o jazz, ce n’è per tutti i gusti nelle numerose cantine dove le notti d’estate si animeranno con musica dal vivo (www.turismofvg.it).

Altre proposte enogastronomiche interessanti sono le esperienze di Nature Bathing, consigliate soprattutto a chi necessita di ritrovare il proprio equilibrio interiore. Sono sei date durante le quali sarà magico tuffarsi nei paesaggi bucolici delle campagne. Si potrà camminare a piedi nudi tra le vigne a scoprire i segreti delle viti assieme ai vignaioli per poi passare a una degustazione dei vini della cantina in abbinamento a prodotti del territorio (www.turismofvg.it).

Con Family&Taste l’intento è quello di coinvolgere anche i più piccoli: per loro sono stati pensati alcuni laboratori o mini stage in cucina, così da farli entrare in confidenza con il mondo dei prodotti e delle tradizioni culinarie della regione.

Torna infine uno dei grandi classici delle passate estati friulane: Pic&Taste, il pic-nic organizzato dalle diverse cantine e dalle aziende della regione che offrono l’opportunità di assaggiare vini, birre artigianali e prodotti tipici in un contesto completamente naturale (www.turismofvg.it).

Dello stesso tenore le esperienze Food&wine, eventi che comprendono cene e passeggiate in vigna, ma anche spettacoli e uscite alla scoperta dell’astrotrekking in mezzo ai filari (www.turismofvg.it).

Il bello della montagna tra natura e cultura

©Alessandro Michelazzi

Un ricco palinsesto di escursioni è stato messo a punto anche per tutti gli appassionati delle altitudini, non importa se esperti o meno, e non poteva essere altrimenti, visto quanto è grande la parte di regione occupata dalle montagne. L’offerta di animazione turistica interessa l’intero arco alpino del Friuli Venezia Giulia, dalle Dolomiti Friulane alle Alpi Giulie attraversando la Carnia, per scendere nelle Valli del Torre e Natisone fino al territorio del Carso.

Aqiuileia ©Nicola Brollo

Le numerose proposte comprendono attività adatte a tutti, come escursionismo, geotrekking, rivertrekking, canyoning e soft rafting lungo fiumi e torrenti. I più audaci invece potranno sfidare il proprio coraggio con zipline, parapendii e ferrate. Esperienze più tranquille, ottime anche da fare in famiglia con bambini al seguito, sono le passeggiate botaniche, i laboratori con il fieno e le uscite in bike alla scoperta delle malghe. A proposito di cicloturismo, le montagne del Friuli Venezia Giulia offrono fantastici scenari immersi nella natura per le proprie corse su due ruote.

Accanto all’immenso patrimonio naturale della zona è custodito un altrettanto immenso patrimonio artistico e culturale: dai musei della Grande Guerra alla tradizione mineraria di Cave del Predil, dalle isole germanofone di Sauris e Sappada agli orologi di Pesariis. Opera dell’uomo sono pure i graziosi borghi montani dove si respira ancora un’atmosfera d’altri tempi fatta di gesti semplici e vita autentica.

Particolarmente interessante è l’escursione sulle tracce delle portatrici carniche, alla scoperta di un’affascinante storia che rivive sul passo di Monte Croce Carnico. Va segnalata infine la raccolta delle erbe seguita dallo showcooking, un modo divertente e insolito per conoscere i piatti della tradizione e per poter apprezzare la genuinità delle materie prime del territorio.

Info: www.turismofvg.it

L’offerta culturale tra anniversari e tour in bici

Antica e importante è la storia del Friuli Venezia Giulia e a testimoniarlo sono le numerose tracce giunte fino a noi da un passato lontano e recente. È anche terra di celebri letterati, come Carlo Michelstaedter, sulle cui orme è possibile ripercorrere la Gorizia di inizio secolo, città di frontiera che nel 2025 sarà, assieme a Nova Gorica, capitale europea della cultura.

Centro urbano cosmopolita e culturale per eccellenza è poi il capoluogo Trieste, località ricca di leggende e misteri dove nel 2022 si festeggia l’anniversario del centenario dell’Ulisse di Joyce e i 140 anni dalla nascita dello scrittore irlandese.

Altro intellettuale di spicco legato al Friuli Venezia Giulia è Pasolini. Nel centenario dalla sua nascita sono stati organizzati itinerari per scoprire Casarsa della Delizia e i luoghi che legano l’autore a questa terra.

Rinomate località friulane che meritano una visita sono poi la romantica ed elegante Udine, Aquileia con le rogge e le antiche vestigia dell’Impero Romano e il Pordenonese, famoso per l’arte medievale e i mosaici di Spilimbergo.

Chi è interessato alla scoperta del patrimonio artistico e culturale friulano può risparmiare usando la FVGcard, che consente di accedere gratuitamente alle strutture convenzionate e di usufruire di sconti e promozioni. È possibile acquistarla online o negli infopoint della regione (www.turismofvg.it).

Se si è appassionati di cicloturismo, si apprezzerà la novità di quest’anno: Hop on hop off – Tour sui Colli, tre percorsi slow per scoprire il territorio in sella alle due ruote. A dar vita all’iniziativa è stata la collaborazione tra PromoTurismoFVG e Apt Gorizia. Si tratta di escursioni che prevedono alcune tratte in bus e altre in bicicletta, tutte accompagnate da esperienze culturali ed enogastronomiche uniche e coinvolgenti.

Ciascuno dei tre tour parte da Grado e poi si sviluppa in itinerari diversi. C’è l’Hop on hop off Collio&colli tour, che attraversa il Collio fino a Cividale, in bus e in bicicletta fra vigneti, luoghi d’arte e borghi suggestivi. Il tour chiamato I longobardi in FVG guida alla scoperta degli insediamenti longobardi a Cividale del Friuli e a Romans d’Isonzo, passando per Cormòns, cuore del Collio. Infine, scegliendo Assaporando il Collio, si intraprenderà un tour enogastronomico che farà gustare i sapori e i prodotti del territorio sullo sfondo di un bellissimo paesaggio collinare.

Info: www.turismofvg.it

Beatrice Maria Beretti

error: il contenuto è protetto.