PF47, innovazione e natura

La Spa a casa tua

Nasce la startup beauty di cosmetici self treatment

Dall’idea di due Spa manager, la figlia Federica Dalla Costa e la mamma Michela Mancabelli, viene lanciata nel 2021. PF47, la nuova startup beauty Made in Trentino che promuove l’home Spa

© Luca Pinter

Vivere l’esperienza di benessere della Spa, ma nella comodità di casa propria. È questa l’intuizione geniale che hanno avuto Federica Dalla Costa, 23 anni, e sua madre Michela Mancabelli, entrambe Spa manager.

L’idea è nata nel marzo del 2020, ma è solo l’8 luglio del 2021 che la startup è stata lanciata sul mercato con il nome PF47. Da allora la sua fortuna ha continuato a crescere fino a partecipare tra il 13 e il 15 maggio 2022 a Cosmofarma Exhibition 2022 a Bologna, la più importante fiera italiana dedicata al mondo della farmacia, del beauty e dell’health care.

La startup PF47 è stata presentata all’interno della terza edizione di Cosmofarma YOUNG, progetto dedicato alle aziende emergenti, e ha concorso al premio che viene assegnato ogni anno al giovane marchio più promettente.

Alta cosmesi che unisce innovazione e natura

PF47 è una startup beauty Made in Trentino con al centro tutta una serie di cosmetici intensivi self treatment per il viso e per il corpo. Il loro punto di forza è l’aver saputo coniugare sapientemente natura, ricerca e tecnologia. Sono infatti realizzati con acqua di fonte della Val di Fiemme, massima concentrazione possibile di principi attivi e avanzate biotecnologie di veicolazione. Ciò garantisce risultati realistici e tangibili, ottenuti in poco tempo, con effetti di bellezza sorprendenti. Esattamente com’era nelle intenzioni delle fondatrici della startup: «Volevamo cosmetici intesivi, concentrati, efficaci, che funzionassero davvero».

Sono due le linee di prodotti che compongono la gamma PF47, ognuna completa di quattro trattamenti. Per il corpo: riducente, anticellulite, rassodante antismagliature e seno. Per il viso: rimpolpante all’acido ialuronico, anti-age stimolante del collagene, multivitaminico e botosimile. È possibile acquistare i cosmetici in singole confezioni o in kit studiati per trattamenti coordinati e completi.

A ideare le formule è Michela Mancabelli, ma il loro sviluppo avviene con la consulenza tecnico-scientifica del laboratorio LaCoDa di Ziano di Fiemme, specializzato in prodotti naturali che utilizzano erbe e piante officinali di montagna.

I cosmetici sono tutti dotati di texture che mirano a donare il massimo della piacevolezza dall’auto-applicazione, conservando nel medesimo tempo un aspetto invitante alla vista. In particolare, sono prodotti che vengono creati tenendo a modello i principi dell’aromaterapia e della cromoterapia, così importanti nell’esperienza di benessere vissuta in Spa.

Per esempio, la linea viso è caratterizzata da un blend talcato, che con il suo “non profumo” riconoscibile e avvolgente vuole rievocare piacevoli ricordi d’infanzia legati a gesti di cura e di amore.

Invece il colore del trattamento anticellulite è un verde brillante dovuto alla presenza di clorofillina naturale. Quindi già a livello di percezione visiva, e poi anche olfattiva e tattile, l’esperienza che offre è quella di un’immersione refrigerante nelle fragranze balsamiche del bosco. «Il nostro cervello – spiega Mancabelli – reagisce allo stimolo olfattivo del mentolo, e così ci aiuta nell’operazione di vasodilatazione e vasocostrizione utile a ridurre l’infiammazione causa dell’inestetismo».

Persino lo scrub è stato reso invitante, nonostante solitamente sia molto difficile riuscirci, ed è stato possibile grazie alla scelta di un acceso color fucsia dall’effetto sorprendente, accattivante e irresistibile, una gioiosa esplosione di charme e vitalità.

Invitante e chic è anche il packaging total black di PF47, con il logo del marchio nello stesso colore del prodotto che è inserito all’interno. Un valore aggiunto è l’attenzione alla sostenibilità: non solo le confezioni, realizzate in raso nero, sono riutilizzabili al fine di evitare sprechi, ecologica è pure la scelta di adoperare per la spedizione imballaggi di riempimento biodegradabili, che possono essere sciolti direttamente a casa in acqua.

Val di Fiemme, culla del benessere Made in Italy

Il fatto che PF47 sia un progetto nato nella Val di Fiemme non è frutto del caso: la zona è rinomata per essere terra d’elezione di tutto ciò che ha a che fare con il benessere. Ecco perché nel 2021 è stato il primo e unico territorio al mondo a partecipare al World Wellness Weekend come intera località.

Questa valle del Trentino si trova in una posizione privilegiata ai piedi di uno dei complessi montani più belli al mondo e patrimonio Unesco: le Dolomiti. È conosciuta anche come Valle dell’Armonia per le sue famose Foreste dei Violini e in generale il suo patrimonio arboreo vanta 60 milioni di alberi (3.000 pro capite). Questa ricchezza naturale ne fa una vera e propria spa a cielo aperto, dove la cultura del benessere è parte della quotidianità di tutti gli abitanti e non soltanto un lusso per pochi.

La Val di Fiemme è dove nascono i prodotti della gamma PF47. Per la loro creazione vengono usati acqua di fonte a km0 proveniente dal Rio Sadole di Castello di Fiemme ed erbe officinali del territorio, alcune spontanee, come l’iperico, l’achillea e l’ippocastano, altre coltivate nell’orto del laboratorio LaCoDa, come il rosmarino, la malva, la rosa canina o, ancora, la menta, la melissa e l’equiseto.

Assistenza professionale come in una vera Spa

Il progetto PF47 ricrea la sensazione di trovarsi in un centro benessere tra le mura di casa anche grazie al servizio di assistenza qualificata che viene garantito prima, durante e dopo l’esperienza. Innanzitutto, ogni prodotto di cosmesi viene fornito insieme a due dettagliate schede d’uso, una che accompagna step by step nel trattamento completo, l’altra lungo tutto un mese.

Inoltre, è possibile consultare online video tutorial molto chiari e ben fatti che illustrano la corretta applicazione dei cosmetici.

Ultimo, ma non meno importante aiuto è garantito quotidianamente sotto forma di consulenza telefonica e WhatsApp gestita dalle stesse Federica e Michela. In questo modo l’utente si sente realmente accudito e seguito come accadrebbe in una vera spa.

Il lockdown e la spinta verso l’home Spa

L’idea embrionale di PF47 ha avuto origine nel periodo drammatico del lockdown 2020 e ha significato una rinascita per Federica Dalla Costa, che oltre alle difficoltà della pandemia era reduce da anni molto complessi dovuti all’insorgere di un disturbo alimentare.

«Ricordo il momento esatto in cui l’idea ha preso forma. – racconta la giovane imprenditrice – Era fine marzo 2020, chiusa in casa, appena sveglia, neanche alzata dal letto, con la terza settimana di didattica a distanza del mio corso di alta formazione in Spa pronta a partire. Non volevo rassegnarmi all’incertezza senza prospettive e all’angoscia immobile in cui vivevamo in quei giorni. Sentivo il bisogno di stimoli per andare avanti, di creare qualcosa di nuovo che mi facesse sentire bene, motivata».

L’isolamento e la solitudine a cui si è stati obbligati per ragioni sanitarie ha reso ancora più importante per le persone la necessità di prendersi cura del proprio corpo: «Nel momento della mancanza degli abbracci, abbiamo creato qualcosa che ci facesse tornare a toccarci e a prenderci cura di noi», spiegano le fondatrici di PF47.

Con la pandemia la domanda di wellness non ha fatto che aumentare e la ragione la illustra Michela Mancabelli: «Dopo il primo lockdown, la clientela veniva in spa per un bisogno, non più per un surplus: prendersi cura di sé era diventata una necessità. Abbiamo capito che stava cambiando l’approccio personale e collettivo al benessere. I nostri trattamenti rispondono a questa evoluzione».

Il lockdown ha aiutato molti a scoprire la bellezza di poter seguire una cura wellness nell’intimità della casa, senza dover sottostare a prenotazioni o a orari precisi. Da necessità dovuta all’isolamento per il covid, l’home Spa è sempre più diventato un modo comodo ed efficace di rispondere alle proprie esigenze di beauty. Ciò spiega perché è un settore in crescita a livello internazionale e guardato con interesse da molte aziende del benessere che decidono poi di puntare su quello.

PF47, la Spa democratica e accessibile

Portare la Spa tra le mura domestiche, come fa PF47, significa rendere il benessere democratico e accessibile a tutti, non più un lusso per pochi. E tutto ciò senza perdere in qualità: i trattamenti infatti hanno un’efficacia pari a quella che è possibile trovare in una vera Spa. L’utente viene così messo al centro e reso protagonista del proprio benessere, ma allo stesso tempo non è abbandonato a sé stesso perché continua a ricevere assistenza a distanza.

Beatrice Maria Beretti

e - shop
error: il contenuto è protetto.