Obiettivo benessere

I cinque pilastri di salute e longevità

Si intitola “Health Revolution” la nuova pubblicazione della dietista Annamaria Acquaviva, fondatrice del Medical Center di Palazzo di Varignana 

Tecniche, diete e prodotti per raggiungere equilibrio e armonia interiore

Il benessere? Passa da cinque pilastri:  nutrizione personalizzata, armonia interiore, attività fisica, riposo, integrazione alimentare e cosmetica.

La ricetta in un nuovo volume, edito da Tecniche Nuove, intitolato  “Health Revolution. I 5 pilastri della salute” e ultima fatica di Annamaria Acquaviva, sostenitrice dell’approccio olistico ai problemi di salute e responsabile del Medical Center di Palazzo di Varignana, a Castel San Pietro Terme, nel Bolognese.

Dottoressa Annamaria Acquaviva

Nel volume, pagina dopo pagina consigli e informazioni per vincere la sfida maggiore: la conoscenza di se stessi. E per approdare al cambiamento.

Il metodo Acquaviva propone una visione olistica (unitaria) della persona e della salute, in equilibrio fra corpo e mente. Se olistica è la visione del corpo e della mente, e olistico l’approccio a qualsiasi disturbo o patologia, salute e benessere non potranno passare che attraverso il raggiungimento di un’armonia d’insieme, frutto di strumenti e strategie.

Da adottarsi, prima di tutto, nella vita quotidiana. Vediamoli, dunque, i cinque pilastri, da gestire secondo i bisogni di ognuno, da perseguire anche attraverso la relazione: anche quella tra medico e paziente.

Si è portati a credere – spiega l’autrice – che il segreto della longevità sia scritto all’interno della genetica di ognuno, ma è lo stile di vita delle persone ad influire maggiormente sulla salute. Il segreto della longevità dipende infatti dalle scelte di ogni individuo”.

Primo pilastro è l’alimentazione: il Metodo Acquaviva, partendo da analisi genetiche, propone diete nutraceutiche: ovvero costruite su misura, studiando le molecole degli alimenti e la loro azione benefica sull’organismo. Se l’alimentazione è fattore chiave, l’armonia del sé basa anche sull’eliminazione dello stress, causato principalmente dall’ambiente in cui si vive e dalla modalità individuale nell’affrontare i problemi di ogni giorno.

Il libro propone metodi e percorsi a tutti accessibili, come la  mindfulness, volti a ristabilire il contatto tra mente e corpo, e il percorso di Nature Therapy, fondamentale via di disintossicazione anche dalla tecnologia e dagli strumenti digitali.

La ricerca di un’armonia interiore è terzo pilastro, e passa per la regolazione di altri due fondamentali, il sonno e l’attività fisica. Infine, la bellezza, sin dall’antichità espressione esteriore di una vita autentica e in sintonia con gli elementi della natura.

Una sfida rinnovata dunque per Annamaria Acquaviva, dietista, nutrizionista e farmacista, libera professionista a Faenza e Bologna, divulgatrice scientifica in congressi, workshop e masterclass.

Risale al 2020 la fondazione del Medical Centre di Palazzo di Varignana, resort sulle colline bolognesi dove la specialista ricopre il ruolo di Health Coach.

Nel curriculum di Acquaviva lo studio scientifico Progetto Batman, realizzato con l’Istituto Romagnolo per lo studio dei Tumori “Dino Amadori” e con l’Istituto Oncologico Romagnolo (IOR), con i quali ancora oggi la dottoressa collabora per campagne di sensibilizzazione.

Fra i progetti di sensibilizzazione firmati da IOR “Mangio sano, con più gusto” e “Sano, giusto e con gusto!” realizzati grazie ai colleghi dietisti dell’Associazione Scientifica dell’Alimentazione Nutrizione e Dietetica.

Annamaria Acquaviva è esperta in training autogeno, mindful eating (ovvero l’approccio consapevole al cibo) nature therapy ed erboristeria.

Al Medical Center bolognese si dedica anche alle terapie per la longevità, proponendo agli ospiti percorsi di salute e benessere con approccio multidisciplinare, volte a ritrovare la migliore forma fisica e il peso ideale, a stimolare la risposta immunitaria, a contrastare lo stress ossidativo e i disturbi del sonno. “Health Revolution” segue altre pubblicazioni, da  “Bambini a tavola.

Quasi un gioco!”, a “Colore è salute”, i temi oggetto dell’attività della specialista e del centro sono approfonditi su un blog. Proprio l’attività divulgativa è valsa alla dietista riconoscimenti quali l’Oscar della Salute, Italian Health Award e il riconoscimento Rotary Paul Harris Fellow.

Monica Autunno

error: il contenuto è protetto.