La Francia verde e blu, tutta da esplorare

È dedicata all’acqua, elemento benefico e prezioso scrigno di biodiversità, ma anche nuova frontiera del turismo rispettoso dell’ambiente, la nuova edizione del prestigioso magazine Explore France. Itinerari e attrazioni nella Nouvelle Aquitaine  

La palude Poitevin copre tre dipartimenti, Vandea, Deux-Sèvres e Charente-Maritime, in Nouvelle-Aquitaine

L’acqua l’elemento chiave, la sostenibilità il filo conduttore, la nuova frontiera del turismo d’Oltralpe è verde e blu, la vetrina è “Explore France”, il magazine di Atout France.

L’edizione 2022 è stata presentata ufficialmente all’ambasciata francese a Roma, alla presenza dell’ambasciatore Christian Masset, e a poi a Milano, all’Hotel Diana Majestic, con la partecipazione della Vice console di Francia Rachel Caruhel.

Un’edizione speciale del magazine, interamente dedicata al turismo sostenibile, che celebra l’acqua in ogni sua forma: come bene indispensabile alla vita, custode di biodiversità e natura da tutelare, elemento fondamentale per il benessere fisico e, perché no, nuova e straordinaria frontiera del turismo a misura d’uomo.

Il messaggio passa da testimonial di rilievo internazionale: da Laurent Ballesta, biologo e grande fotografo, vincitore del Wildlife Protographer of the Year 2021 e da sempre impegnato nella tutela del mondo marino, a Manu Laurin, fondatore di Sauvage Med, che recupera in mare rifiuti e li trasforma in bijoux, sino a  Julie Gautier, campionessa di apnea, ballerina subacquea e film-maker e a Yann Martin, campione di surf francese e oggi coach della nazionale italiana. Acqua uguale mare e natura. Ma anche uguale cultura: il magazine vetrina per musei sottomarini, isole e città blu, itinerari turistici romantici quanto spettacolari sui fiumi francesi.

Dall’acqua alla tavola, il turismo sostenibile è declinabile anche nel settore enogastronomico: non si contano nel Paese i ristoranti di pesce e specialità marinare premiati con la stella verde Michelin proprio per il loro impegno a difesa dell’ambiente. Fra gli altri il ristorante italiano del prestigioso Hotel George V di Parigi, dello chef Simone Zanoni, che punta alla sostenibilità e serve a tavola acqua microfiltrata.

La riconversione verde in nome di un turismo rispettoso dell’ambiente è imperativo condiviso, di regione in regione: dalla romantica valle della Loira alla regione di Parigi, dalle sterminate spiagge della Normandia agli spettacolari paesaggi bretoni, dalla Costa Azzurra dei vip ai paesaggi da cartolina dell’Alsazia. Ma a un appeal sempre più green lavorano anche i colossi del commercio e dello svago, dalle Galeries Lafayette a Disneyland Paris, impegnati a declinare in verde proposte commerciali, ricettività e attività turistiche.

Colmar – Alsazia

In tema turismo e sostenibilità lo zoom è sulla regione della Nouvelle-Aquitaine, antica e pittoresca, oggi in rampa di lancio per la consacrazione a regione più sostenibile di Francia. Non mancano frecce al suo arco. Da Bordeaux con la Cité du Vin, a Lascaux, la grotta rupestre più famosa del mondo, sino alla la città-gioiello di Sarlat, a Biarritz, a Poitiers con lo straordinario parco di Futuroscope, e sino alle pendici dei Pirenei, la regione regala paesaggi impareggiabili e angoli da scoprire ricchi di storia e tradizione.

È luogo ideale per un turismo lento, magari a bordo dei barconi che solcano i canali. Non mancano le spiagge, 750 chilometri di costa sabbiosa, intervallata dai porti da Bayonne a La Rochelle, dalla Duna del Pilat, e con la possibilità di una visita alle isole Ré, Oléron, Aix.

L’appeal sostenibile è “connaturato”: cinque parchi naturali custodiscono la ricca biodiversità dei loghi, la Valle della Dordogne è riserva mondiale della biosfera dell’Unesco.

Due parole ancora su Explore France, che ha una distribuzione mirata tra Francia e Italia, viene  stampata in 50.000 copie e vanta una diffusione digitale di 4 milioni di impressions.

Il magazine è distribuito come supplemento di prestigiose riviste e quotidiani, e di casa nelle più importanti istituzioni francesi in Italia: l’Ambasciata di Francia a Roma, le sedi consolari di Roma, Milano e Napoli, l’Institut Français e l’Alliance Française.

Sarà anche nei negozi Roche Bobois, leader internazionale dell’arredamento di alta gamma e nella grande libreria internazionale Hoepli , una tra le più grandi catene librarie in Italia e in Europa. Infine, è disponibile nelle lounges di Air France e sui treni TGV di SNCF, che collegano Italia e Francia.

Monica Autunno

bit.ly/Magazine_ExploreFrance2022